Viaggio

Deception Island e Trinity Island

Pin
Send
Share
Send


Cosa porta le persone in un viaggio come questo? È una domanda che mi sono posto appena entrato nel professor Molchanov. Ti guardi intorno e tutto è sorrisi, illusioni create, emozioni contenute. ma, Come sono state le decisioni di ognuno di raggiungere un destino così inospitale?

La nostra già lo sa. Per Manel, è stata un'opportunità per completare il suo viaggio in Patagonia. Gli chiese Josep dopo aver visto un documentario alla TV catalana e durante la notte lo "inserì" nel carrello. Per Angela è una sfida la sua vita, un'opportunità ... La mia, per realizzare un sogno, possibilmente, un momento unico nella vita.

Ma qui ci sono 56 persone. È come un "fratello maggiore Molchanov". Tutti insieme e rimescolati. Questa è l '"altra esperienza" di questa spedizione. Oggi è come se ci conoscessimo tutti. Ci salutiamo, facciamo colazione insieme, mangiamo, ceniamo, ci vediamo in tutte le parti della nave. Bridamos. Ci aiutiamo a vicenda. Il resto degli spagnoli è completato da Toni e Carmen, Joan e Merce e Joan Olive. Toni e Carmen Sono una coppia incredibilmente appassionata da viaggiare. Puoi dire che si godono il viaggio. Toni è una guida dell'agenzia Agama. Era una destinazione in sospeso e gran parte del suo lavoro è di ricerca e lettura. Essere una guida è come un computer, devi riciclare. Giovanna e Merce Penso che sia una coppia adorabile. Vengono da quelle persone che li vedono e si prendono cura di loro. Anche Merce ha avuto un brutto momento al Drake Pass ma è finita ed è come se avesse recuperato le batterie. Joan è la prima ad alzarsi e l'ultima ad andare a letto. Ha portato 40 bobine per la sua fotocamera analogica. Quando Joan ebbe un'operazione, cercarono una crociera "diversa" e qui finirono. Joan Olive Vive a Coruña. Chi mi avrebbe detto che due "Coruña" sarebbero finite in Antartide, hehe. Come sono finito qui? Lo scoprirò.

Ma il resto è più singolare. Luziana, è un italiano che vive a Los Angeles, con i capelli biondi, che ha sempre un sorriso in bocca. 2 mesi fa ha deciso di lasciare la sua città di residenza e di partire per il mondo. Il suo destino lo ha portato qui e non sa cosa farà al ritorno. Koen, "El Niño" (rinomato da Josep) ha 29 anni, studio veterinario. È greco e ha un buon livello di spagnolo e inglese. Viaggerai 4 mesi. Nei prossimi giorni parleremo di più ... stiamo già facendo colazione e ci alziamo, e arriviamo al nostro primo "atterraggio" della giornata ...

Martedì 8 dicembre
10'47, Port Foster, Telephon Bay, Deception Island
A 60º 44 'O, 62º 55' S

il Isola dell'inganno È forse l'isola più visitata e sfruttata in Antartide, anche la meno ecologicamente rispettata. Qui praticamente tutte le crociere in Antartide si fermano ogni anno. In effetti, sul nostro percorso iniziale il Molchanov non lo ha fatto e ora, nel nostro percorso di fortuna, siamo sulla buona strada e ci siamo fermati.




Quest'isola è a antico vulcano spento. In precedenza, i turisti hanno aperto buche nelle spiagge e sono riusciti a fare il bagno nelle sorgenti calde. Fortunatamente, questo è stato bandito alcuni anni fa ed è appena percettibile. Tuttavia, il nostro sbarco oggi è stato speciale. Non abbiamo aperto "buchi", ma siamo entrati con il Molchanov all'interno, verso la caldera dell'isola, e da lì abbiamo scalato una collina da cui abbiamo visto una vista meravigliosa. Ma soprattutto il trekking, è come dice Manel, di coloro che aprono una bella giornata ...




Isla L'inganno è anche un vecchio luogo di caccia alle balene, e non c'è da stupirsi, è un autentico porto naturale. Finora sono tornati i balenieri. Devi essere pazzo ... o meglio ... la necessità ci rende pazzi.


oggi fa freddo, molto freddo. Siamo sbarcati a Port Foster, nella baia di Telephon. Lo dimostra soprattutto per l'enorme bufera di neve che colpisce mentre siamo saliti al punto più alto. La mia sensazione termica è molto al di sotto dello zero, -10º o -20º facilmente. Grazie che andiamo come cipolle (oggi ho messo 4 strati) ma ho dovuto cambiare anche un berretto in cima, perché avevo l'altro completamente bagnato all'esterno e all'interno.




Ti piace quello che Manel mi ha lasciato? Hahaha. Vai due!



L'uscita, attraverso un piccolo stretto tra le scogliere, è altrettanto impressionante. Sembra incredibile che siamo riusciti a entrare in questa caldaia.



Martedì 8 dicembre
15'17, a 60 miglia da Trinity Island
A 60º 30 'O, 63º 19' S

Mi siedo per un po 'a scrivere. Non ti ho parlato del bar. Il bar è il luogo in cui trascorriamo le ore morte. Qui leggiamo, scriviamo, usiamo il computer, beviamo, ... Di notte, dopo una lunga giornata, il bar diventa un vero punto d'incontro in cui tutti i viaggiatori della spedizione si scambiano foto, opinioni, illusioni ...

Lo sto prendendo proprio ora una specie di Sopistant. È diventato la grande stella del bar. Sia al Drake Pass, sia dopo ogni atterraggio o anche prima di coricarsi, un Sopistant bollente ripara il tuo corpo.


Nel bar, come nel resto della nave, c'è piena fiducia nel viaggiatore. Qui se qualcuno vuole qualcosa che non sia "gratuito" (caffè, tè, Sopistant, biscotti o acqua), prendilo, scrivilo su un foglio e lo caricherà alla fine. Nella "stanza dei souvenir" lo stesso. Non c'è nessuno Arrivi, prendi una felpa, iscriviti e vai. Il Molchanov è una nave da spedizione che si basa sulla fiducia delle persone. Come se le stanze non si chiudessero mai. Rimangono sempre aperti o chiusi senza chiave.

Martedì 8 dicembre
21'42, Mikkelsen Harbour, Trinity Island
A 60º 47 'O, 63º 54' S

Trinity Island È più un enorme lastrone di ghiaccio coperto di neve che un'isola stessa. Sebbene abbia terra, non si vede quasi. La nostra "guida leader" afferma che anche con i cambiamenti climatici è incredibile vederlo così innevato. il l'atterraggio è il più difficile fatto finora, dal momento che non c'è spiaggia. Lo facciamo sulla scogliera stessa, che senza essere troppo ripida, se richiede di entrare nelle acque fredde per uscire dallo zodiak.




Richiedono diversi minuti per vedere dove sbarcano su un isolotto di fronte chiamato Mikkelsen Harbour. Lì i pinguini Gentoo, o il Juanito, rendono la loro vita cercando di nidificare nelle cime più alte senza neve. Lì si ammassano insieme.




Ancora una volta, vediamo lo spettacolo della natura. il "Juanito" è un vero spettacolo. È come se non fossimo lì. Passano liberamente intorno a noi e fanno le loro vite.




il Coppia "Juanitos" è supportato e mentre uno incuba l'uovo, l'altro porta pietre da dove può coprirlo. È una gioia osservarlo. È la vita stessa. Sembra che la femmina deponga 2 uova e che padre e madre condividano l'incubazione, a turno ogni giorno, durante i 34-36 giorni che dura. Sarebbe bello vedere "piccolo Juanitos", hehe. Penso a me stesso quello Non siamo così diversi da questo animale. Fratello Pinki




Ma Trinity Island, come ho detto prima, non è solo un'isola. In lontananza, senti colossale masse di ghiaccio. È il rombo mentre scivola verso l'oceano, producendo nuovi e incredibili iceberg galleggianti ...




Scendendo lungo la parete nord dell'isolotto, troviamo una specie di resti di alcuni animali. Mi viene in mente moltitudine di leggende Che dire dell'Antartico, di innumerevoli animali nascosti, come la leggenda del colossale calamaro che è stato trovato nel 2003 nel Mare di Ross. Questo insetto è ora esposto nel Museo Nazionale della Nuova Zelanda ed era di circa 195 kg. Nel 2007, uno vivo, quasi 500 kg e 10 m, è stato cacciato ... Questo è probabilmente da una megattera o altro tipo di balena, ma ... che tipo di misteri ci mantiene questo continente?


Tornando ora agli zodiachi, possiamo persino vederne alcuni cormorano, tra i pinguini, sembra essere anche un uccello molto tipico della zona.




Ehi ehi !! Che ci imbarchiamo noi, non tu! (quando vedi l'immagine capirai, ahah)


Abbiamo appena finito un briefing con i leader nel bar. Ora vado a bere qualcosa. Domani sarà un altro giorno. Un giorno diverso da quello che abbiamo fatto finora ... A domani

Isacco dalle acque antartiche (Antartide)

Video: Day12. Deception Island. The wind was really strong, so you won't be able to hear to well. (Luglio 2020).

Pin
Send
Share
Send