Viaggio

Il Parco Nazionale dei Vulcani in Ruanda

Pin
Send
Share
Send


Conosciamo a distanza gli eventi catastrofici nei laghi Mioned e Nyos in Camerun, dove negli anni '80 alcune emanazioni gassose di CH4 e CO2 hanno posto fine alla vita di molte persone. Sotto la superficie dei 2700 chilometri quadrati del Lago KivuCi sono 65 chilometri cubi di gas metano insieme a 256 chilometri quadrati di anidride carbonica, molto più che nei precedenti, intrappolati sotto la pressione dell'acqua e della terra. Se questi gas venissero rilasciati dalle loro profondità, diffonderebbero una nuvola mortale su oltre 2 milioni di africani che abitano il bacino del lago. Siamo in un lago di misteri, un lago mortale ...

La sveglia suona nell'hotel degli orrori Questo ci ha lasciato nella polvere. La notte è stata in qualche modo complicata. La Juve e Ruth avevano un gocciolamento eterno e continuo nel servizio. Isaac e Paula avevano un uomo chiuso nella stufa, un fantasma che "urlava" ogni pochi minuti. La brusca porta del bagno si aprì e si chiuse da sola. E per finire, Isaac e Juve si svegliarono continuamente pensando che fosse l'alba ... per non parlare del materasso sparto.

Quasi desiderandolo, e con "più voglia di fare colazione che mai" dopo cena ieri sera, siamo usciti dalle stanze. il la colazione era commestibile, che era già un successo poiché almeno non includeva la carne di pony, quella che ci accompagna sempre ad un certo punto durante i viaggi, qui chiamata Muhabura Pony

La giornata è iniziata nel Parco Nazionale dei Vulcani. Oggi non vedremo i gorilla, anche se ci sono persone che li vedono 3 e 4 volte. Oggi proveremo a "cacciare" le scimmie d'oro.



Volcanoes N.P. Non è molto simile a Ruhija. Qui tutto è fatto troppo turistico, il che ti fa perdere l'autenticità di un altro posto. Forse, i gorilla possono essere visti più chiaramente, qualcosa per i futuri viaggiatori se intendono vederli con meno vegetazione, ma l'affollamento di turisti e il modo in cui hanno organizzato tutto toglie un certo fascino.

Oggi non andiamo 8 persone, il gruppo è composto da circa 20 persone, alcune sembrano prese dalla migliore escursione dell'imserso, quindi il ritmo è piuttosto lento e con molte soste anche se dobbiamo riconoscere che oggi possiamo venire molto bene.

Prima entriamo tra le colture per poi affrontare una specie di foresta



Finalmente raggiungiamo l'area in cui vogliamo dividere questi simpatici animaletti, una bellissima foresta di bambù (che in qualche modo ci ricorda quello visto in GIAPPONE) che l'esperienza vale la pena




E lì li vediamo. Quasi non fanno rumore. Saltano e saltano da un ramo all'altro sopra le nostre teste. Sono una famiglia di oltre 100 membri Golden Monkey.


il Golden Monkey è una specie di scimmia del vecchio mondo che si trova nelle montagne Virunga Vulcani centroafricani, tra cui 4 parchi nazionali (Mahinga, Des Volcanoes, Kahuzi Virunga e Biega) e abita nelle foreste degli altopiani, in particolare vicino alle foreste di bambù




Sembra essere una sottospecie della scimmia blu, ma questa è bellissima con una specie di dorso arancione arancione e gonne dello stesso colore. Abita con i gorilla di montagna stessi in questa zona



Mangiano principalmente foglie e frutti, che è dove li abbiamo trovati stamattina.



La pena che rimane è sapere che sono in pericolo di estinzione ed è una delle specie più minacciate in Africa, perché stiamo distruggendo il loro habitat, come facciamo con tutto. L'esperienza è stata molto piacevole e ci sono voluti solo 1 ora per vederli


il La mini-avventura totale è stata di circa 3 ore, essere un ranger con un sorriso adorabile che ci ha fatto strada.


Dato che non abbiamo fatto colazione troppo e che l'escursione ha aperto la nostra fame, abbiamo chiesto a Norman e Ali di portarci fuori dalla linea turistica e portarci a un sito locale del Ruanda. Quindi arriviamo di nuovo a Ruhengeri. Il successo è stato totale. Abbiamo provato di tutto, una specie di yuka rara, carne di ogni tipo, matoke, ecc ... (2.050 bevande RWF per coppia)


Dopo questo, prima di lasciare la città, ci siamo avvicinati un mercato tessile Vediamo di fronte. È una specie di scia di vendita di abiti di seconda mano, anche se eravamo curiosi di vedere come includesse anche una macelleria nel mezzo di uno zaino del genere. I vestiti sembrano importati e non abbiamo trovato nulla di interessante.



Lasciamo Ruhengeri e il Parc National Des Volcanoes da prendere rotta per Gisenyi, noto per avere una delle spiagge più belle dell'entroterra africano e dove trascorreremo la notte.

Mentre ci avviciniamo, iniziamo a vedere un altro dei grandi laghi dell'Africa, il Lago Kivu, un lago di 2.700 km2 con quei 65 km3 di gas metano e 256 km2 di anidride carbonica intrappolati. È uno dei tre laghi esplosivi conosciuti a Nyos e Mdium in Camerun, che subiscono violente eruzioni ogni mille anni che mettono fine alla vita biologica della zona.

Ma non siamo solo sulla riva di un lago mortale a causa di ciò, il Lago Kivu è tristemente noto per essere il luogo in cui sono state gettate la maggior parte delle vittime del genocidio in Ruanda, di cui abbiamo commentato ieri mentre entravamo nel paese. Un episodio triste nella storia del mondo.

Siamo al confine con la Repubblica Democratica del Congo, nella parte africana della Rift Valley. Siamo arrivati ​​a Gisenyi.

Una cosa che ci ha sorpreso durante ieri e l'intero viaggio oggi è che no vediamo persone scalze come in Uganda. Le persone hanno una presenza molto migliore, le strade sono pulite, urbanizzate e in generale questo paese sembra molto sviluppato rispetto ai suoi dintorni




Il lago Kivu non ha nulla a che fare con il Bunyonyi o con altri laghi in ciò che abbiamo alloggiato durante l'intero viaggio. Siamo in una sorta di "colline ruandesi urbanizzate" perfettamente urbanizzate e dove ci sono buone dimore.


Come ieri, oggi abbiamo optato per un motel molto particolare, il Paradis Malahide, di stanze molto semplici e non eccessivamente costose (500 RWF di punta per il bagagliaio, che abbiamo un dorso rotto)


È in un'ottima posizione sul lago e ha il suo piccolo pezzo di spiaggia con lettini e ombrelloni per godersi il resto del pomeriggio. E, naturalmente, non perdiamo l'opportunità di fare un buon tuffo calpestando i resti vulcanici in background.



Qui, con il cambiamento del tempo, si fa buio alle 18'00 e ne approfittiamo anche noi avvicinati a un piccolo molo che vediamo in lontananza, attratto dai canti di una piccola chiesa che dovrebbe essere un evangelista e dai bambini che hanno imparato troppo qui il "Bon jeaur, dammi soldi"



sono I pescatori ruandesi che stanno iniziando a salpare per prendere il pescato del giorno. Invece di una barca, hanno 3 specie di canoe unite da bastoni e corde dove estenderanno le loro reti. È la prima volta che vediamo qualcosa del genere, oltre a muoversi insieme per solidarietà.



Vediamo quattro barche salpare e iniziamo a emettere canzoni che suonano meravigliose in questo momento con un bellissimo tramonto. La sua preda deve essere un pesce chiamato tilapia, in quanto è ciò che vediamo in tutti i menu dei ristoranti della zona. Dopo un po 'si perdono all'orizzonte. Portano una specie di lanterne, quindi intuiamo che cadranno la notte.


È ora di fare una doccia e alcune ultime risate, prima di cena (11.050 RWF a coppia). Non abbiamo commentato molto, ma qui il "polo pole" è preso ai piedi della lettera. In Kenya, in Uganda, ma soprattutto in Ruanda finora. !! PIÙ DI 1 ORA !! poiché ordini il cibo fino a quando non ti servono. Per non parlare del disastro dello staff per creare un account, restituire una modifica o assisterti. Ad ogni modo, l'Africa è diversa e anche i suoi tempi.

Domani speriamo di attraversare il confine con l'RDCongo, che ci separa a soli 10 km. È una specie di semi-cura che abbiamo tra il sopracciglio e il sopracciglio per qualche tempo. Saremo in grado


Ruth, Juve, Isaac e Paula, dal lago Kivu (Ruanda)

SPESE DEL GIORNO: RWF 13.600 (circa 16,79 EUR)

Video: Parco Nazionale Dei Vulcani (Luglio 2020).

Pin
Send
Share
Send