Viaggio

Kazinga Canal, un habitat privilegiato

Pin
Send
Share
Send


Unisci e dividi allo stesso tempo. Unisce due grandi laghi, il Lago Edward e il Lago George, ma divide il Parco Nazionale Queen Elizabeth in cui abbiamo alloggiato in due da ieri. I primi leoni sembrano bere acqua, mentre centinaia di ippopotami si tuffano completamente. I coccodrilli del Nilo osservano pazientemente. Elefanti, cobos, bufali, cinghiali, topi, leopardi e migliaia di uccelli completano un habitat privilegiato. Navigiamo nel Canale Kazinga

Ringgg! Ringgg! Ahggg! Quanto è difficile alzarsi presto. Sono le 6 del mattino quando siamo nella hall del Mweya Lodge a bere un caffè e un tè improvvisati con dei muffin. Hai davvero bisogno di alzarti presto per fare un gioco? Sì, nei giorni caldi come sembra che sarà oggi, dopo un certo tempo non ci sarà più nessuno da vedere o gli uccelli.

Lo "svenson", un gruppo di britannici che assomigliano di più a una setta che i viaggiatori (e ogni notte tirano fuori i loro libri di uccelli e salgono in "un mondo inesplorato"), ci apre la strada nel suo landcruiser. C'è ancora a malapena luce sulla strada


In lontananza, a enorme palla di fuoco rossa, inizia a illuminare le praterie e l'acqua del canale Kazinga nel suo passaggio verso il Nord.



È lì, a A nord della regina Elisabetta N.P. dove stiamo andando, perché è dove in teoria c'è la maggiore concentrazione di fauna nel parco. Siamo in un posto diverso, molto simile a quello che abbiamo visto a Samburu più di 20 giorni fa (si dice presto).



La prima cosa che cacciamo oggi sono grandi branchi di bufali approfittando ancora delle ultime ore di sonno. Anche se non era la ragione per i colonizzatori, se dovessimo scegliere i nostri primi cinque sarebbe in esso. È un animale imponente, di quasi 1 tonnellata di peso, di corna spesse e che mostra abbastanza aggressività.



Ma ciò che non potevamo aspettarci è ciò a cui stavamo per assistere. Il sole continua a sorgere e sotto i primi raggi ti svegli MANADAD DE LEONES MULTITUDINARIO, che sembra aver avuto una buona notte, NEL MEZZO DELLA STRADA


L'erba è molto alta, così alta che abbiamo un tremendo spavento quando vediamo un'altra leonessa che esce proprio accanto al furgone, a meno di 0,5 m di distanza. Con il rumore spaventiamo la leonessa si allontana. Non siamo stati in grado di evitarlo ... né l'abbiamo immaginato. I Lions non temono l'uomo, ma questa leonessa ci guarda in modo strano.



In totale, ci sono 8 leonesse e 1 leone. Quelli in mezzo alla strada non sono immutati. Lì lanciano i loro primi "lavaggi mattutini"



Buaaaaaaah !! Dovremo allungare ... !! che bradipo !! Con quanto bene sei qui con il re


Bene, ci andrai, perché passo ... fammi sapere se caccia qualcosa


Queen Elizabeth N.P. Fu riconosciuto nel 1979 come riserva della biosfera. È anche molto particolare vedere come Ha fino a 5 diversi ecosistemi, dalla fitta foresta ai prati ondulati, attraverso savane di acacia, paludi e tundra. Sorprendentemente, e sebbene vediamo una moltitudine di facoceri, antilopi d'acqua e pannocchie, l'antilope per antonomasia, quelli che sono assenti sono la zebra e l'impala che entrambi abbiamo visto nelle riserve del Kenya.

In ogni caso, la regina Elisabetta fa la sua vita intorno ai laghi e al canale, essendo in grado di osservare vasti prati con quasi nessuna vita "apprezzabile" (perché gli uccelli sono più che ovunque, di tutti i colori e suoni) ç

Lasciamo il branco di leoni e torniamo nella parte meridionale del parco. Un'altra famiglia, questa di elefanti, è già a colazione. !! Ma quanto possono mangiare questi elefanti !!



Sono le 10.00 quando torniamo per una colazione solida. Il sole colpisce anche più forte che mai e la piscina (e circa 4000 birra UGX) ci sussurra ... !! DOVE ANDIAMO!



Quello che non ci aspettavamo, nonostante gli avvertimenti del lodge (che abbiamo già letto in altri) che ci sia della fauna selvatica all'interno del recinto, è trovare un "tosaerba" così "ecologico" Di fronte esattamente alle nostre stanze. !! Una famiglia di facoceri con il loro bambino piccolo !! Quella ricchezza ... e guarda che sono brutti ...

... ma non sono i soli, all'improvviso appaiono 1, 2, 3 ... e fino a 10 piccole specie di mangusta che sembrano presi dai cartoni animati e convivono con quanto sopra. Timon non era esattamente una mangusta, ma poteva benissimo essere una scena del re leone con un timone e un ronzio al comando




Con così tanto shock, e dopo aver pagato il bucato di cui avevamo ancora bisogno (41.500 UGX), abbiamo anche avuto il tempo di mangiare, quindi con un drink (2000 UGX per coppia) siamo usciti per prendere un buon posto in la barca che ci porterà sul canale di Kazinga (il posto migliore in un giorno come oggi che colpisce così tanto, è in basso a sinistra).

Ci sono diverse barche al giorno ma abbiamo optato per quella alle 15:00. Il motivo è che l'ultimo, alle 17:00, coincide già con il tramonto e, sebbene le luci possano diventare più belle, proveremo a vedere tutta la fauna selvatica che si avvicina all'acqua cercando il suo rinfresco nelle ore di molto caldo, ovviamente, stormo di uccelli



Molto lentamente, la piccola barca attraversa il canale verso l'altra riva. Il panorama offre un certo rispetto, perché ci sono dozzine di ossa di animali che non hanno avuto molta fortuna


La sua passeggiata è davvero spettacolare, di quei privilegi che la natura ti salva. Il soffocamento è tale che anche il proprio i bufali si stanno inzuppando




Sembrano immobili, come se un'usura di energia fosse un eccesso. La verità è che è possibile che oggi abbiamo raggiunto la temperatura più alta dell'intero viaggio



Ma la cosa davvero sorprendente non è solo vederli lì, ma condividere il loro spazio con altre enormi bestie come coccodrilli e ippopotami, lasciando un segno di coesistenza irreale



il Canale Kazinga È un ampio canale naturale lungo circa 32 km, che collega il Lago Edward e il Lago George, ed è uno dei luoghi più singolari della regina Elisabetta N.P.


Il canale attira una vasta gamma di animali e uccelli nel suo habitat, ma soprattutto il re è l'ippopotamo. Una delle maggiori concentrazioni di esse nel mondo è qui.


Ma anche questo ha i suoi svantaggi, poiché nel 2005 è scoppiato uno scoppio di antrace nei mesi più secchi, uccidendone molti. La vita continua ...



La nave che stiamo percorrendo non è molto grande, ma sembra generare un certo rispetto per questi animali. Ci sono momenti in cui dà la sensazione di poterli toccare con le mani. Un pacchetto sembra addirittura "minacciamo la tua privacy". Se gli umani non rispettano nulla. Gli ippopotami non hanno altro che guardarsi l'un l'altro, alcuni in modo aggressivo e altri con una faccia triste


La concentrazione di animali sulle rive del lago è molto alta. Sembra che quelli che non sono apparsi al mattino stessero aspettando questo momento.

Forse, il tempo per il ricordo sarà quando potremmo osservare quel piccolo ippopotamo attaccato a sua madre. Non era più grande di un maiale e aveva anche la stessa forma di aquilone. Questi animali provengono davvero dalle balene quando milioni di anni fa si sono diversificati su scala evolutiva, lasciando un animale per il quale Paula sente devozione



Dal ponte della nave (dove potevano esserci al massimo 14 persone), e sotto un sole infernale, stavamo ancora osservando martin pescatori, aquile, cicogne, avvoltoi, marabus e altri che non identificheremo mai. il enormi cime dei pellicani, così associato alla letteratura e alla liturgia cattolica, fece la sua comparsa.



L'immagine del cormorani facendo la sua digestione, tutto in fila, guardando il sole come se fosse una setta, e quel coccodrillo fuori dall'acqua bilanciando la sua temperatura, ci ha portato in un altro grande momento



!! Sono elefanti che bevono !! Partendo dai cespugli ed emettendo soffietti, a branco di elefanti si spinge mentre si raffredda. Bevono 70 litri al giorno secondo Norman.


Con il tubo assorbono l'acqua e la usano come se fosse un tubo per bere, immergere o spennare gli alberi



Il giro termina e con il nostro ritorno al lodge così fa il giorno. Ancora qualche bagno, regali (97.000 UGX), una cena forte (3500 bevande UGX a coppia), guardando il canale la scorsa notte e ascoltando i suoi suoni ci prepara a continuare ad andare più a sud e domani raggiungere uno dei posti più fortunati nella pianeta. Ci vediamo domani dal Matakarro


Ruth, Juve, Paula e Isaac, della regina Elisabetta N.P. (Uganda)

SPESE DEL GIORNO: 51.000 UGX (circa 13,18 EUR) e REGALI: 97.000 UGX (circa 25,06 EUR)

Video: Uganda trip by Destination Jungle: the trekking of the chimpanzees (Luglio 2020).

Pin
Send
Share
Send