Viaggio

Honiara, la capitale delle Isole Salomone

Pin
Send
Share
Send


il il sole è tornato alle nostre vite. È incredibile come puoi cambiare il modo in cui vedi le cose con pioggia e sole. E che viviamo in La Coruña dovrebbe essere abituato a non vederlo, ma proprio per questo, forse quando usciamo ne abbiamo così tanto bisogno. Se tutto cambia già da una persona all'altra, dalla situazione personale di ciascuna, dall'umore, dal modo di vedere e godersi le cose ... il sole rende la vita felice. Brisbane è nata così, con una giornata prolungata.

Ritorniamo al Terminal internazionale dell'aeroporto di Brisbane in taxi (38.80 AUD !!), dove l'organizzazione e l'efficienza ci lasciano di nuovo innamorati. Controlli di sicurezza in cui ti dicono di non toglierti le scarpe o guardare ... dai, smettiamola di essere sciocca. Non ci sono affatto code. Ampie camere con tutti i tipi di negozi e strutture e, naturalmente, una ricca e meritata colazione per iniziare la giornata (27,20 AUD), da non perdere.


 

Il volo IE 701 di Fly Solomon per Honiara non rovinerà la nostra giornata di oggi e parte con squisita puntualità verso la capitale delle Isole Salomone. !! Possiamo prendere il collegamento con il volo nazionale! GRRRRRRREAT.

È un peccato la cancellazione di ieri, beh per gli amanti della seconda guerra mondiale come noi (in particolare Isaac), Guadalcanal conservava vere reliquie e storia da un posto fondamentale nella guerra del Pacifico tra il 1937 e il 1945, dove il Giappone arrivò a dominare la Malesia, la Birmania, parte dell'Indonesia, le Filippine, l'Indocina e Hong Kong. Tuttavia, il suo desiderio di espansione nel 1941 attaccando Pearl Harbor destò, fino ad allora, gli Stati Uniti addormentati e con esso l'inizio di due battaglie chiave in due punti strategici di ingresso: Le battaglie di GUADALCANAL (ISOLE SALOMONE) e TARAWA (KIRIBATI)

il la battaglia navale consisteva in una sequenza di attacchi combinati marittimi e aerei Durò più di quattro giorni, soprattutto nei dintorni dell'isola di Savo, di fronte a Guadalcanal. Oggi, i veri resti sottomarini sono conservati in quella zona. La battaglia è durata 6 lunghi mesi.

Sarebbe il 13 novembre 1942 quando una prima flottiglia iniziò le incursioni. Questa è stata la prima volta che l'esercito americano è entrato in una vera guerra e il suo coordinamento ha lasciato molto a desiderare, secondo gli storici.


 

Ma senza dubbio, la parte più difficile della battaglia di Guadalcanal sono stati i primi 4 giorni di una sequenza di attacchi combinati via mare e aereo, in cui entrambi gli avversari hanno perso innumerevoli navi, con lui obiettivo di ottenere l'aeroporto di Henderson Field. A ciò si aggiunsero le dure condizioni meteorologiche delle tempeste e le difficoltà con la radio delle navi americane nelle loro procedure di comunicazione.


il risultato finale Erano più di 8 navi affondate giapponesi, come molti americani e molte vittime da entrambe le parti. Tuttavia, non è stato fino alla fine della seconda guerra mondiale che gli Stati Uniti avrebbero realizzato l'importanza e la portata di questa vittoria strategica. Henderson Field rimase operativo con aerei di attacco pronti a persuadere i trasporti giapponesi che intendevano avvicinarsi a Guadalcanal con i loro carichi.


 

La resistenza giapponese in lLa campagna di Guadalcanal si sarebbe conclusa il 9 febbraio 1943 con la sua evacuazione. E purtroppo, la fine del conflitto con il Giappone sarebbe con l'episodio della bomba atomica di Hiroshima di cui abbiamo visto il memoriale nel 2008 (davvero scioccante) nella stessa Hiroshima e la bomba atomica 3 giorni dopo a Nagasaki.

Con questa lettura intensa, stiamo atterrando proprio all'aeroporto internazionale di Henderson. Ci dispiace quasi di non essere in grado di approfondire la storia di Gudalcanal, anche se Mar, che veniva da Salomon, ci ha detto di fuggire sia da Honiara che da quest'isola, dato che non ha più di 4 vestigia e poco da fare. Non so se saremo d'accordo, ma non possiamo verificarlo. Al momento osserviamo Honiara delimitata dal mare di un blu intenso a quest'ora del mattinoe vicino a un'isola che dovrebbe essere la famosa Savo dove si è svolta gran parte della battaglia navale e che oggi è una meraviglia per i subacquei per le sue vestigia.


 

Entrando a piedi (come in tutte queste isole) nel terminal internazionale iniziamo i controlli di passaporto e immigrazione. Qui sono noiosi, formano grandi code. Immenso timbro messo (finiremo le pagine nel passaporto). Siamo ufficialmente nelle Isole Salomone. !! L'abbiamo fatto !!

Non volevamo sole e calore? poi Prendi 33 gradi e il 98% di umidità. Che polli da carne. Questo è il cambiamento che stavamo cercando. Il percorso è valsa la pena.

passo dal terminal internazionale al terminal domestico qui non è immediato dal momento che è di circa 100 metri. Arriviamo comunque in tempo per il check-in a Seghe. Lo zaino di Isaac qui pesa 17 chili ... il massimo è 16 per questi voli, ma non ci dicono nulla. Ci siamo quasi. Cogliamo l'occasione per acquistare alcune cartoline e alcune acque (40 SBD)


 

Ma come tutto questo sarebbe molto facile e troppe cose stavano già andando bene ... "Il volo per Seghe ... ANNULLATO". Il motivo è che eravamo in un piccolo aereo a 7 posti che non riuscirà a sbarcare lì a causa di una tempesta che sta cadendo in ritardo. Lo rimandano per domani alle 7:30.

ORGANIZZANDO IL MARZO:

La verità è che dopo aver letto questa mattina su Guadalcanal e le sue reliquie, questa cancellazione ci è arrivata con le perle. Avremo questo pomeriggio per approfittarne e conoscere Honiara, i resti, la sua vita, la sua gente ...

Qui abbiamo un altro contatto. Il suo nome è Christina, e abbiamo attraversato molte e-mail prima di venire, per poterle accedere da qualche parte a Guadalcanal. Insieme a suo padre Wilson e sua madre, gestiscono una piccola impresa il cui ufficio è la loro casa, i loro lavoratori un computer e i loro impiegati Christian, una guida, Harol, un automobilista e lo stesso Wilson, una persona davvero affascinante. Mar ci ha detto che non ci sono quasi agenzie o turismo qui, e quindi lo confermiamo.

Fly Salomon si comporta, fornendoci ogni tipo di informazione e risarcimento per un pernottamento (cosa che Air Pacific non ha fatto). Dopo aver chiamato Christina, Harold viene a cercarci avvicinati al Mendana Kitana Hotel (il miglior hotel di tutta Honiara, di proprietà giapponese) dove siamo ricevuti da Wilson.

Wilson, di media altezza, pelle scura e grassoccia, è una di quelle persone umili e oneste che si collegano rapidamente. Si è mosso per vederci e aiutarci con qualsiasi cosa. Vi diciamo che se c'è la possibilità di visitare il museo aperto delle reliquie, per noi sarebbe il migliore, ma è 1 ora da Honiara a ovest. Quick lo organizza e ci propone mentre vede parzialmente Honiara con Harold. Naturalmente, accettiamo e lasciamo le cose nella stanza per sfruttare la luce del giorno

Honiara non ha nulla a che fare con Port Vila. La capitale di Salomone, che curiosamente non appartiene a Guadalcanal, ma gode del suo status, È un ingorgo continuo sull'unica strada quello lo attraversa. Attorno ad essa viene creata la vita e gli affari della città, incluso il mercato centrale della frutta da non perdere

Qui cstrappa a sinistra, seguendo le usanze di una colonia britannica, a differenza di Vanuatu, dove i francesi dovevano essere quelli che imponevano di guidare a destra come in Spagna


 

Ad Honiara non piace essere la città più tranquilla del mondo, ma è sicura per uno straniero. Le persone ti trattano con incredibile gentilezza. Nel 2006 gli ultimi sobborghi si sono svolti dopo l'elezione di Snyder Rini alla carica di primo ministro e hanno provocato la distruzione della Chinatown e lo sfollamento dei suoi 1000 residenti. Qui i cinesi non possono nemmeno vederli, come è avvenuto in molti luoghi dell'Africa.

Il cambiamento si verifica quando iniziamo a lasciare la città, dove gli abitanti hanno molte più probabilità di ricevere un'istruzione secondaria, un conto bancario e servizi secondari. In periferia troviamo case di legno collocate senza significato in primo luogo che è stato possibile, nel mezzo del vegetazione impressionante da Guadalcanal


 

Siamo saliti in una zona alta da dove è possibile vedere le aree suburbane più rurali di Honiara. Da qui facciamo un passo indietro sui nostri passi e ci siamo diretti ad ovest, dove cercheremo di raggiungere il momento clou della giornata.

Siamo sorpresi di vedere così tanti banchi di frutta e tutti i tipi di cibo su qualsiasi lato delle strade. Molto più che in qualsiasi altro posto in cui siamo stati prima. Ci sono anche alcune bancarelle di artigianato. 2 settimane fa, è stata celebrata la grande festa di tutte le isole della Melanesia e della Polinesia, tranne Tonga, che sta ancora piangendo la morte del suo re.

specialmente Abbiamo trovato una risposta a uno strano fenomeno e le strade di Honiara sono piene di sputi rossi. Perché? Non è sangue, ma qui invece di amare il kava come prodotto allucinogeno, passano la giornata a masticare e sputare Noce di betel, una specie di frutto che mastica lascia la bocca dei locali completamente rossastra, oltre a creare effetti allucinatori


 

Dopo circa 40 minuti di strada, dove possiamo vedere i ponti in costruzione poiché i vecchi sono stati demoliti dalle ultime inondazioni, siamo arrivati ​​a ... !! il nulla !! Tuttavia, Harold entra in una specie di strada sterrata che non saremmo mai in grado di individuare se andiamo da soli la cui fine ha un nome, il Museo della guerra di Vilu, che è ancora una piccola casa di blocchi di cemento e uno spazio aperto dietro il quale intuiamo una moltitudine di reliquie.


 

L'unica persona che gestisce il posto si sta dirigendo verso di noi. È un uomo con la pelle scura, i capelli biondi, gli occhi completamente rossi come se se ne fosse andato e con un inglese quasi incomprensibile. Qui, oltre ai 74 incomprensibili dialetti salomoniani, Pidgin è parlato come una laguna ufficiale, un altro derivato dell'inglese con parole curiose come Tanggio tumas (grazie) o plis (per favore). Quindi, iniziamo a vedere il artiglieria che i giapponesi usarono quando apparvero le prime navi americane vicino all'isola di Savo (che abbiamo visto anche come siamo venuti).


 

Questo piccolo personaggio segue la sua spiegazione. Non ne ha idea tesoro di valore INCALCOLABILE che ha nelle sue terre. laNon c'è vetro che ti separi dai pezzi storicio un'audioguida per spiegare, o lunghe sale, o video o tour organizzati, anche altri viaggiatori ...


... ecco solo i resti di una storia crudele di 70 anni fa e tu e il potere di teletrasportarti quasi fisicamente al tempo della battaglia di Guadalcanal, nel mezzo della seconda guerra mondiale


 

Questo grande giardino di storia, ha il migliori parti di aerei giapponesi e americani e neozelandesi, provenienti dal Conflcito. Possiamo osservare dal Corsaro della Nuova Zelanda, come il giapponese Betty Bomber e l'American Wildcat, anche se senza dubbio, quello che ha maggiormente colpito è il Lockheed Lightning


Non vogliamo essere fatti sulla strada di notte, quindi abbiamo messo tornando indietro, seguendo di nuovo il percorso lungo la costa (Puoi quasi toccare l'acqua) attraverso molte piantagioni di cocco e palma da olio, che sono la produzione più esportata dell'economia di Salomone con legno e oro. Possiamo anche vedere l'albero che produce la noce di Betel


Nella zona della spiaggia di Tetere, importante nella guerra di Guadalcanal, si può anche vedere un memoriale molto particolare, quello della spedizione scientifica austriaca che nel 1896, dopo aver conquistato la terra, sarebbe stato mangiato dai CANIBILI! Abbiamo parlato della giornata di Tanna. Quali storie abbiamo trovato qui. La cosa bella è vedere il tramonto che lascia una foto di una vera cartolina


Ad ogni modo, cogliendo l'occasione per ottenere un SBD presso un bancomat di Honiara (il cambio è di circa 9,40 SBD per EUR), torniamo nei sobborghi di Honiara perché incontreremo una persona con cui abbiamo inviato molte e-mail questi mesi fa. Si chiama Chirstina, la figlia di Wilson, ci accoglie con un sorriso. Se non fosse stato per lei, potremmo non essere in grado di risolvere questo giorno. !! È una famiglia adorabile !! Grazie mille a voi tre, a Christian e Harol, per tutto


La giornata sembra non andare molto oltre e torniamo a Salomon Kitano Mendano, che, sebbene abbia stanze molto semplici, ha i tre migliori ristoranti della città, Captain Restaurnt, Raratana Terrace e Hakubai. Abbiamo deciso il primo con una cena raffinata nella migliore compagnia e con un bicchiere di vino (530 SBD)


Cerimonie, totem e valori tradizionali sono qualcosa che le Isole Salomone e la sua cultura melanesiana non vogliono perdere e quindi continuano a mantenere il loro incredibile la musica e le loro danze ancestralie li esibisce negli hotel di Honiara per la vista di tutti. Oggi è coinciso qui nel Kitano Mendana e la verità è che sono davvero orecchiabili.


 

Al momento scrivo nella stanza (internet 120 SBD) questa storia sebbene Paula sia già caduta, sebbene Devo essere molto stanco perché noto che la stanza si sta muovendo ...

... !! LA CAMERA SI SPOSTA MUCHOOOO !!

Paula salta giù dal letto. L'intero edificio si sposta da un lato all'altro. !! È UN TERREMOTO !! Mai nella vita ne abbiamo vissuta una, e meno di tale intensità. Tutto cade, l'armadio si apre e la nostra reazione è coprirci sotto il telaio della porta d'ingresso. A poco a poco tutto si ferma ... è durato solo circa 40 o 50 secondi. Le persone lasciano le loro stanze. Non è successo niente. È stato un terremoto da 6,5 ​​a 39 km da Honiara a sud-ovest. UPDATE: Esperienza completa nell'articolo "I. SALOMÓN: L'onda gigante di Honiara ..."


Crediamo che sia tempo di lasciare la storia qui. Abbiamo già chiamato la famiglia a non preoccuparsi se leggi le notizie sulla stampa grazie alle persone alla reception dell'hotel, poiché il nostro cellulare è come trasportare una patata con le luci nello zaino. Buona sera a tutti dalla lontana e "rimossa" isola di Guadalcanal


Isacco e Paula, da Honiara (Isole Salomone)

SPESE DEL GIORNO:66 AUD (circa 57,39 EUR) e 690 SBD (circa 70,31 EUR)

Video: Sisma e alluvioni sulle Isole Salomone. E' catastrofe umanitaria (Luglio 2020).

Pin
Send
Share
Send